Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Telecamere cercasi

                                 

Berlusconi, 4 Giugno, a Canale Italia: "Nel giro di sette giorni da oggi riporteremo Palermo alla normalità".

Prestigiacomo, 7 Giugno: "Emergenza finita, da stasera Palermo torna alla criticità. Con la raccolta straordinaria oggi abbiamo superato la criticità. Il Governo ha agito con tempestività e concretezza". Dichiarazioni simili da vari esponenti di Governo e maggioranza, e dello stesso Berlusconi. Ennesimo trionfo mediatico dei Berluscones in tema di rifiuti.

Il Messagero, 14 Giugno: "E' ancora emergenza rifiuti a Palermo e provincia. Una sessantina i cassonetti incendiati la notte scorsa. Trenta nel capoluogo tra il centro e alcuni quartieri periferici. Gli altri a Bagheria".

Repubblica-Palermo, 17 Giugno: "Dopo una notte di roghi di spazzatura nei paesi della cintura intorno a Palermo, con 40 interventi dei vigili del fuoco, si è appreso che il visindaco di Bagheria Antonio Passarello ha disposto la chiusura di tutti gli uffici pubblici, comprese le scuole di ogni ordine e grado, per l'emergenza rifiuti. La decisione è stata presa - afferma una nota - per l' aggravarsi della situazione igienico sanitaria". La situazione, oltre che a Bagheria, è grave anche a Villabate e a Ficarazzi" (qui le foto).

Ovviamente, tra la marea di rifiuti che assediano il Palermitano da settimane, e a turno tutti i centri siciliani da anni, manca solo una tipica specialità italiana di immondizia: l'informazione. Quella televisiva, perlomeno. Indovinate perchè.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 17/6/2009 alle 18.44 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web