Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Contro la crisi, digitalizziamo gli archivi

                                           

In questo periodo pullulano le ricette anti-crisi. Spesso, però, queste proposte sono campate in aria, oppure sono generiche, oppure sono ovvie, oppure sono senza copertura, oppure fanno il gioco delle tre carte ... Nessuno, però, fa le proposte che servirebbero davvero: proposte "a impatto zero", che non costino nulla (immmediatamente o nel medio termine), che non tocchino risorse destinate ad altro, che creino posti di lavoro, che taglino gli sprechi ed aumentino l'efficienza, e che magari aiutino l'ambiente.

In questo blog ne ho proposte varie. Oggi vi propongo un'idea che mi è venuta in mente guardando la montagna di scartoffie che riempiva un'intera stanza di un ufficio a Napoli. E se digitalizzassimo tutti gli archivi degli uffici pubblici italiani, di qualunque tipo? Non è un'idea peregrina: si tratterebbe di assumere un bel po' di disoccupati, affidargli uno scanner e una stanza d'archivio, e fargli digitalizzare tutte le scartoffie. Dopodichè gli archivi vengono svuotati, e venduti dallo Stato, che così recupera, con guadagno, i soldi spesi per le assunzioni e gli scanner. Inoltre, la digitalizzazione li renderebbe anche più facilmente consultabili e senza rischi di smarrimento. Ovviamente andrebbero prese tutte le accortenze del caso, tutte le misure di sicurezza possibili, e comunque andrebbero conservate le copie cartacee dei documenti davvero importanti. Ma sarebbe un'ottima idea per creare posti di lavoro e semplificare la vita amministrativa, tra l'altro guadagnandoci economicamente. Che ne dite?

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 4/3/2009 alle 20.16 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web