Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Caricabatterie universali, finalmente

                                                        

Oggi non parlo di politica. Ma di tecnologia. Sembra, infatti, che una volta tanto le grandi aziende stiano organizzando un "cartello" non per alzare i prezzi, ma per diminuirli. E per diminuire l'impatto ambientale. Sono impazziti? No, no, tranquilli ... hanno il loro tornaconto: diminuiscono i costi di produzione, e possono vendere ad un prezzo più basso, a costo zero.

Di che stiamo parlando? Della nascita di una "grande alleanza" fra le case produttrici di telefonini per giungere ad un caricabatterie universale. Si, proprio quegli aggeggi con i quali carichiamo i nostri amati telefonini, e che buttiamo ad ogni acquisto di nuovo cellulare: si calcola che ne buttiamo complessivamente circa 50 milioni l'anno. Uno spreco immane. Così quasi tutte le aziende produttrici, tranne Apple e Blackberry, sembrano si stiano mettendo d'accordo su unico tipo di "porta", basata sulla tecnologia micro-usb, da installare sui telefoni di tutte le marche, dove inserire gli "spinotti" dei caricabatterie. E, di conseguenza, ci sarà un unico tipo di caricabatterie. Evitando quello spreco immane, riducendo l'impatto ambientale, risparmiando sulla produzione e facendo risparmiare ai consumatori.

Insomma, propria la filosofia giusta per questi tempi di crisi. Da applicare ovunque.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 19/2/2009 alle 21.51 nella rubrica Risparmio Ecologico.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web