Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

La volontà di riscrivere la storia

                                                   

Purtroppo in Italia si aprono un giorno sì e un giorno no dibattiti sulla storia. "Putroppo" non perchè non ami la storia, anzi, ma non adoro il suo utilizzo politico e non amo che le ideologie mirino a distorcerla. E soprattutto mi spazientisce che tutto ciò levi tempo a questioni più importanti.

Però la proposta di una quarantina di deputati del PDL di equiparare partigiani e repubblichini non può essere lasciata senza commenti. Quella proposta di legge (la n.1360), infatti, presenta un palese distorcimento della realtà storica, successivo a tanti altri tentativi di quella stessa area politica, aventi l'obiettivo di dare del fascismo un immagine non solo non negativa, ma anche leggermente positiva. E ciò preoccupa ancora di più se questi tipi di progetti non sono portati più avanti solo da politici ex-AN-ex-MSI-exFascisti, ma anche da forze politiche che dovrebbero essere più "moderate" (Forza Italia, ma anche il "nuovo PSI" ... mi immagino i padri socialisti che si rivoltano nella tomba).

Giusto per precisare: sono totalmente contrario a qualsiasi distorcimento storico. Quindi anche alla passata "ideologizzazione" del partigiano o, spostandoci in altri ambiti, al volontà passanta di nascondere i crimini dei regimi comunisti, ecc. ecc. Però una cosa è correggere la storia altro è ribaltarla. Come si può equiparare chi combattè, pur commettendo sbagli, per la democrazia, e chi combattè, forse non tutti pazzi esagitati, in appoggio della dittatura? Come possiamo far coincidere questo con i valori della nostra Costituzione, che tra l'altro combatte ogni forma di fascismo e di appoggio ad esso? A questo punto, allora, equipariamo pure il fascismo ad un normale Governo, che prima dell'entrata in guerra era stato buono (tra l'altro, si attribuiscono al fascismo cose positive che in realtà non lo sono) e poi ha fallito. La negazione delle libertà, di tutte le libertà, è un optional, no?

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 8/1/2009 alle 21.10 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web