Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Sicurezza e speculazione relative

                                               

Secondo Gianni Alemanno, ormai da quattro mesi sindaco di Roma, l'opposizione sbaglia a speculare sull'episodio dell'aggressione ai due turisti olandesi.

Eppure mi sembra di ricordare che, almeno fino a qualche tempo fa, ad ogni episodio di violenza, partiva un ritornello del tipo "è tutta colpa del lassismo della sinistra, Veltroni ha lasciato Roma in mano agli extracomunitari, la sinistra ci ha fatto invadere dai ROM, la sinistra non è capace di gestire il problema sicurezza, con noi certe cose non capiteranno più, eccetera eccetera eccetera". Ora, invece, è tutta colpa degli olandesi, che secondo il Sindaco sono stati "imprudenti": "Se due turisti vengono a Roma in bicicletta e si vanno ad accampare in un posto abbandonato da Dio e dagli uomini dopo aver chiesto consiglio su dove mettere la tenda a un branco di pastori immigrati, ebbene è difficile garantire loro la sicurezza: la loro è stata una grave imprudenza". Nemmeno un accenno di autocritica.

Insomma, in poche parole, a Ponte Galeria si può essere aggrediti. Come dire ad una donna: se ti vesti come una "zoc..la", allora è colpa tua se ti stuprano. Forse nemmeno i più buonisti (ed imbecilli) in tema di sicurezza avrebbero affermato simili cose. Ma Alemanno, pur di non prendersi le proprie responsabilità e riconoscere di aver speculato sul tema della sicurezza, scarica le proprie responsabilità sugli aggrediti e accusa di speculazione l'opposizione. Non è certo questo un comportamento da uomo di Stato. Anche perchè un posto può magari essere abbandonato da Dio, per chi non crede, ma non può essere abbandonato dagli uomini (= lo Stato e chi lo rappresenta).

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 25/8/2008 alle 19.24 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web