Blog: http://discutendo.ilcannocchiale.it

Ce l'abbiamo fatta! Sì dell'ONU alla moratoria sulla pena di morte!

                        <b>Pena di morte, sì dell'Onu<br>alla moratoria proposta dall'Italia</b>

Oggi è una giornata storica
. Per la prima volta l'ONU approva una moratoria sulla pena di morte.

Il voto decisivo è arrivato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con 104 sì, 54 contro e 29 astenuti. Ma quello di oggi è stato solo il frutto di mesi e mesi di lavoro della diplomazia italiana, promotrice del testo della moratoria. Era da 13 anni che si tentava di farla approvare. Finalmente adesso, grazie all'impegno dell'Italia, la moratoria viene approvata. Finalmente l'Italia e i suoi valori cominciano a contare.

La risoluzione non è vincolante, certo. E d'altronde l'ONU non poteva intervenire nella sovranità legale dei singoli paesi. Ma il valore simbolico del testo è confermato dal fatto che per ben tre volte il fronte anti-abolizionista ha impedito la sua approvazione. E, comunque, adesso sarà molto più difficile per gli Stati che usano la pena di morte continuare ad usarla. Soprattuto per gli Stati Uniti, dove da tempo c'è una forte discussione sul tema e dove da qualche tempo c'è una "moratoria di fatto" delle esecuzioni capitali (e nel New Jersey è stata abolita definitivamente qualche giorno fa, 14° stato negli USA a farlo). E la battaglia sulla moratoria ha portato molti paesi a recedere dalle proprie posizioni, prima il Ruanda, e oggi Senegal, Kiribati, Palau e Guinea Bissau hanno votato per la prima volta a favore.

Insomma, una grande vittoria di civiltà. E finalmente l'Italia è il riferimento del mondo...almeno sui diritti civili...

Pubblicato il 18/12/2007 alle 19.57 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web