.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
E' proprio necessario?
post pubblicato in Diario, il 17 maggio 2008


                                     

E' proprio necessario mandare in "terza serata" Primo Piano?
E' proprio necessario ridimensionare così tanto uno spazio di approfondimento e confronto sui temi dell'attualità? La risposta è semplice: no.

Anche perchè di spazi di questo tipo in TV ce ne sono pochi. Almeno nei due gruppi televisivi principali: nella Rai ci sono Porta a Porta, Ballarò, Annozero e, appunto, Primo Piano. Su Mediaset solo uno: ovvero Matrix. Mentre dilagano reality, "Buone Domeniche" varie, Uomini & Donne, e così via.

Per questo è indispensabile che programmi come Primo Piano, riconosciuto tra l'altro come "non fazioso" da entrambi gli schieramenti politici, continuino ad avere una discreta visibilità. Primo piano si sovrappone ai TG di Rai1 e Rai 2? Beh, innanzitutto si possono organizzare meglio gli orari senza danneggiare certe trasmissioni. Ma se anche si dovesse rinunciare a qualcosa, forse è meglio conservare programmi di questo tipo, anzichè avere edizioni di TG in quasi tutte le ore. Tanto le notizie non cambiano granchè in così poco tempo.

Un duello TV "Veltrusconi"? "Si può fare": ecco perchè
post pubblicato in Diario, il 24 marzo 2008


                      

Oggi è scoppiata l'ennesima polemica sulla "par condicio" e sui "duelli TV". Infatti, "Porta a Porta", "Ballarò" e "SkyTg24" hanno fatto sapere di aver invitato Berlusconi e Veltroni ad un duello elettorale. Veltroni ha accettato. Berlusconi anche, "ma anche" no. Infatti, l'ex premier ha confermato la sua disponibilità, perchè "convinto di avere argomenti contro le parole", ma poi i suoi collaboratori smentiscono, come il portavoce berlusconiano Bonaiuti secondo il quale il PD "vuole la par condicio per mettere il bavaglio a Berlusconi, e intanto prova a invocare un confronto fuorilegge nella speranza di dare un po' di ossigeno al suo candidato pallido, esangue e privo di argomenti".

Io nella "par condicio" non trovo veti ai duelli TV. Almeno seguendo la definizione di Wikipedia (sezione legge n.28 del 2000), che parla di equa ripartizione degli spazi, e non di veti ai confronti diretti fra i premier.

E, d'altronde, di confronti diretti ne abbiamo avuti già molti. Tenuto conto che la par condicio è entrata in vigore il 6 Febbraio, ho esaminato le principali trasmissioni di approfondimento, ovvero "Porta a Porta" e "Speciale TG1" (Rai Uno), "Ballarò" e "Primo Piano" (Rai Tre); Mediaset non ha trasmissioni del genere, mentre su quelle di La7 non ho trovato sufficienti informazioni su Internet. Ecco i duelli in questione:

24 Febbraio (Speciale TG1): confronto fra i due candidati premier Bertinotti (SA) e Casini (UDC);

3 Marzo (Porta a Porta): confronto fra i due candidati premier Bertinotti (SA) e Casini (UDC);

6 Marzo (Porta a Porta): confronto fra i quattro candidati premier Boselli (PS), Santanchè (LD), D'Angeli (SC) e De Vita (UDCons);

13 Marzo (Porta a Porta): confronto fra i tre candidati premier Fiore (FN), Stefanoni (AC) e Ferrando (PCL), insieme ad altri tre ospiti politici.

(Ballarò e Primo Piano sono "a posto").

Insomma, sono queste "violazioni" della par condicio? Evidentemente no, quindi anche un duello Veltroni-Berlusconi è possibile. Anche a due, visto che Bertinotti e Casini ne hanno avuti addirittura due.

Le violazioni della par condicio sono ben altre. Il resto è solo codardia....
Sfoglia aprile        giugno
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca