.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Questa poi
post pubblicato in Diario, il 21 giugno 2009


                                                            

"C'è troppo pessimismo: per l'Italia è un momento magico". No, stavolta non è Berlusconi, bensì il "piccolo Mago" Brunetta. Secondo l'eterno secondo di Tremonti, infatti, "solo 500mila sono i lavoratori davvero in difficoltà, anche se hanno comunque una copertura dell'80%, poi ci sono 14 milioni che hanno mantenuto il reddito e che hanno guadagnato in potere d'acquisto per il calo dell'inflazione". Peccato che a questo conto manchi "qualche" milioncino di Italiani, tra lavoratori che hanno perso il posto di lavoro senza alcuna tutela, e milioni di Italiani poverissimi che già non lavoravano.

Comunque, a proposito di "momento magico", ecco cosa ci dicono le notizie di questi giorni:
- Confcommercio (20 Giugno): consumi in calo dell'1.4% per il 2009 (nel 2008 erano già calati dello 0.8%), ma soprattutto nel 2010 avremo un PIL pro-capite inferiore a quello del 2001, ovvero abbiamo perso dieci anni di crescita economica;
- Confindustria (18 Giugno): nel 2009 il PIL calerà del 4.9% (precedenti stime erano del 3.5%); il debito pubblico arriverà nel 2010 al 117.5% (nel 2008 era al 105.7%), altro che sotto al 100% nel 2011 come promesso da Berlusconi ad Ottobre 2008; consumi in calo dell'1.9% nel 2009; tra 2008 e 2010 verranno persi un milione di posti di lavoro, con un tasso di disoccupazione al 9.3% (livelli mai toccati dal 2000 in poi);
- Ocse (17 Giugno): nel 2009 PIL -5.3% (stima precedente -4.3%); entro quest'anno la disoccupazione potrebbe raggiungere il 10%; il rapporto deficit/PIL raggiungerà il 6% nel 2010 (altro che pareggio di bilancio, ovvero 0%, nel 2011 come promesso ad Agosto 2008 da Tremonti-ho-capito-tutto-in-anticipo-sulla-crisi); il debito pubblico supererà il 115%, tendendo al 120%; nel 2009 i consumi caleranno del 2.4%, mentre gli investimenti fissi caleranno del 16%; per quanto riguarda il commercio estero, le esportazioni caleranno del 21.5% e le importazioni 20.2%;

Stiamo parlando di pochi giorni fa, e soprattutto di istituiti che non possono certo essere accusati dalla "potentissima" sinistra comunistaa trans-nazionale, anzi parliamo dei confindustriali-confcommerciali amici di Berlusconi e dell'organizzazione internazionale più rinomata al mondo in campo economico.

Bel momento magico, davvero. Chissà come saranno quelli "normali", in mano a gente come Brunetta.

www.discutendo.ilcannocchiale.it  

Spagna davanti all'Italia? Semmai il contrario
post pubblicato in Diario, il 22 dicembre 2007


                               

Contagiato dal clima natalizio, continuo la mia raccolta di buone notizie per l'economia italiana. Partendo però stavolta da una notizia negativa. E cioè che il più importante giornale britannico, il Times, definisce la nostra una "dolce vita amara", un'Italia vecchia e povera. Interpellato su questo argomento, tuttavia, il premier Prodi dichiara: «È singolare che l'articolo del Times esca proprio quando i dati dell'esportazione evidenziano come l'Italia abbia superato la Gran Bretagna».

E, in effetti, è proprio così. Infatti, è di venerdì la notizia che nella classifica dei paesi esportatori l'Italia è salita al settimo posto, scavalcando il Canada e proprio la Gran Bretagna. Doppiando, tra l'altro, la Spagna, che si trova all'undicesimo posto. Sì, sì, proprio quella Spagna che ha fatto tanto scalpore negli ultimi giorni perchè avrebbe superato l'Italia nel PIL pro capite. Tutto falso. Infatti, l'ultimo rapporto economico della Banca Mondiale vede l'Italia davanti alla Spagna anche per il PIL pro capite, usando qualsiasi metodo di valutazione (usando i vari metodi, il PIL pro capite italiano, compreso tra i 30.550 e 32.020 dollari, è comunque superiore a quello spagnolo, compreso tra i 28.030 e 27.570 dollari).

Insomma, nonostante le "iettature" estere (il New York Times per gli americani, il Times per i britannici e il premier Zapatero per gli spagnoli) l'economia italiana tiene duro.
Sfoglia maggio        luglio
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca