.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Ecco il piano Prodi per la questone rifiuti
post pubblicato in Diario, il 8 gennaio 2008


                           

In un post precedente auspicavo un forte intervento dall'alto per risolvere la questione rifiuti in Campania. Ieri il premier Prodi aveva annunciato "soluzioni radicali in 24 ore". E, infatti, a questa promessa oggi è stato fatto seguire un piano per risolvere l'emergenza. Ora, bisognerà vedere se questo piano, che è un buon piano, sarà fatto applicare. E qui Prodi si giocherà gran parte della sua credibilità. Ecco cosa prevede il piano.

Termovalorizzatori e discariche. Per togliere i rifiuti dalle strade verranno utilizzate le discariche previste dal decreto 87 dell'estate scorsa, ovvero Serre (SA), Savignano Irpino (AV), Terzigno (NA) e Sant'Arcangelo Trimonte (BN), oltre ad altri siti "individuati dalle autorità competenti" (quindi sembra confermato il ricorso a quella Pianura). Inoltre, Prodi ha confermato il completamento dei tre termovalorizzatori di Acerra (NA), S.Maria La Fossa (CE) e Salerno.

De Gennaro nuovo commissario. Il capo di gabinetto del Ministero degli Interni, ed ex capo della polizia, Gianni De Gennaro, è il nuovo commissario per l'emergenza rifiuti, con un mandato a termine di 4 mesi. La nomina di De Gennaro era stata auspicata anche dai dirigenti campani del centrodestra.

Nomina commissario liquidatore. Il Governo si impegna entro 2 settimane a nominare un commissario liquidatore, il cui compito sarà quello di porre fine a "14 anni di disagio emergenziale che hanno caratterizzato la gestione del ciclo dei rifiuti in Campania". Praticamente, il commissario liquidatore dovrà agire sulla parte "economica" della gestione commissariale, cioè contratti e debiti vari.

Impiego dell'esercito. L'esercito, già al lavoro per liberare le scuole dall'immondizia, sarà impiegato nel breve termine "per le situazioni di straordinaria necessità ed emergenza".

Contributo altre regioni. Prodi auspica anche un contributo volontario delle altre regioni (dichiarazioni in tal senso sono state già effettuate dalla Val d'Aosta); infatti, domani alle 15 è previsto un incontro con i rappresentanti dell'Anci.

Raccolta differenziata. I comuni Campani dovranno elaborare entro i prossimi due mesi un piano per la raccolta differenziata dei rifiuti. Altri 2 mesi per metterlo in atto, pena il commissariamento.
Sfoglia dicembre        febbraio
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca