.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Una bella fiducia, e via
post pubblicato in Diario, il 12 maggio 2009


                                               

I voti di fiducia del Governo Berlusconi stanno per diventare maggiorenni. Quella chiesta alla Camera domani sul cosiddetto "decreto sicurezza" sarà infatti la 18esima fiducia di questa legislatura: esattamente come quelle richieste dal Governo Prodi. In 20 mesi, però, e non nei 13 mesi di vita (finora) del Governo Berlusconi. Con una maggioranza risicatissima e divisissima, però, e non con una maggioranza amplissima e formata da due soli partiti (PdL e Lega). Eppure ecco quello che dicevano Berlusconi ed il centrodestra, quando erano all'opposizione di Prodi: "Il rischio è quello di esautorare il Parlamento ... la verità è che Prodi dovrebbe scusarsi con gli Italiani" (Berlusconi, 03/08/06), "Se blinderanno anche la Finanziaria, sarà scontro in piazza" (Fini, 03/08/06), e così ogni volta che Prodi chiedeva la fiducia.

Ora invece queste cose non le dicono, le dice l'opposizione, subendosi le critiche di una maggioranza che replica: "se non mettessimo la fiducia, perderemmo del tempo". Quella "perdita di tempo", però, si chiama democrazia, caro Governo. Si chiama possibilità di migliorare, o perlomeno discutere, i provvedimenti del Governo. E poi, quando si è dovuti approvare qualcosa in fretta, come il Lodo Alfano, lo si è potuto fare anche senza fiducia.

E allora, si chieda pure la fiducia. Ma si dica la verità: serve solo ed esclusivamente per coprire le divisioni enormi tra PdL e Lega, o meglio tra quella parte del PdL che ogni tanto alza la testa ed il resto, tali da poter mettere sotto persino una maggioranza di oltre 100 deputati nei confronti dell'opposizione. Si dica che il Parlamento è un'inutile "intralcio", senza tante ipocrisie: tanto, oramai gli Italiani gli consentirebbero questo ed altro.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Mr Frainteso colpirà ancora?
post pubblicato in Diario, il 18 aprile 2009


                                                    

"Per favore non perdiamo tempo, cerchiamo di impiegarlo sulla ricostruzione e non dietro a cose che sono accadute (...) Se qualcuno è colpevole, le responsabilità emergeranno, ma per favore non riempiamo le pagine dei giornali di inchieste (...) Quando ci sono questi eventi, c'è chi si rimbocca le maniche e chi invece si prodiga a ricercare responsabilità. Io sono diverso, non è nel mio dna. E poi, per indicare responsabilità, ci devono essere prove consistenti (...) A me sembra inverosimile: un costruttore che costruisce su una zona sismica e risparmia sul ferro e sul ferro e sul cemento può essere solo un pazzo o un delinquente".

Parola di premier, parola di Silvio Berlusconi, nell'ennesima visita in Abruzzo (non aveva detto "basta passerelle per i politici in Abruzzo"?). Proprio nel giorno in cui il Presidente Napolitano dichiarava, a proposito della tragedia d'Abruzzo, "non possiamo non ritenere che anche qui abbia contato in modo pesante lo sprezzo delle regole, il disprezzo dell'interesse generale e dei cittadini", il Presidente del Consiglio non trova niente di meglio che invitare la stampa a "starsene buona", riempiendo le pagine dei giornali non con i numerosi scandali che emergono da questa tragedia (soprattutto i crimini commessi da chi ha costruito edifici pubblici e privati senza rispettare nessuna regola antisismica o semplicemente del buon senso) ma con gli elogi al Governo, unendosi al coro belante, e implicitamente la magistratura a fare altrettanto.

A voler essere maligni, vien quasi da pensare che qualcuna delle sue aziende è coinvolta. Perchè altrimenti vien difficile pensare perchè un Premier così statista come dichiara di essere debba fare affermazioni del genere ... vabbè, tanto risolverà tutto con il solito metodo: "sono stato frainteso", "i giornalisti comunisti hanno ribaltato la realtà", eccetera. E il coro belante a stargli dietro, così che le proteste dell'opposizione, della magistratura e della stampa varranno ben poco. Perchè finchè a protestare non saranno i cittadini, Mr Frainteso potrà sempre far quel che vuole.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Sfoglia aprile        giugno
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca