.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
4 anni da Nassiriya: giusto ricordare, ma dare le medaglie...
post pubblicato in Diario, il 12 novembre 2007


                              

Oggi è il 12 Novembre 2007. Quattro anni fa, nella base Italiana di Nassiriya (Iraq), 28 persone (19 italiani, 9 iracheni) morirono durante un attentato terroristico. Fu una delle pagine più nere della storia militare italiane, dove tante vite innocenti furono spezzate dalla follia di quattro pazzi. Persone morte nell'esercizio delle loro funzioni: funzioni sbagliate o giuste, non importa.

Oggi si sono svolte le solite cerimonie di commemorazione. Solite frasi di circostanza da parte delle autorità. Ma una dei parenti delle vittime pone un questione importante: dare o no le medaglie al valor militare ai caduti di Nassiriya?.

Ora, qualcuno potrebbe dire sì, tanto una in più, una in meno che fa. Inutile dire che invece le medaglie hanno un significato ben preciso e non si possono dare a tutti (un pò come le lauree ad honorem, che giustamente il ministro Mussi vuole regolamentare, visto che sono state date a chiunque negli ultimi tempi). Ebbene, che senso ha dare le medaglie al valor militare ai caduti di Nassiriya? Quale impresa militare eroica hanno fatto? Se la risposta è che sono caduti nell'esercizio delle loro funzioni, allora sono vittime, non eroi.
 
Le medaglie vanno dati agli eroi. Non alle vittime. E, personalmente, penso che ne abbiano più diritto coloro che hanno il coraggio di denunciare la mafia che i caduti di Nassiriya. Quelli sì che sono veri eroi.

Sfoglia ottobre        dicembre
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca