.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
"Facit ambress!"
post pubblicato in Diario, il 6 gennaio 2008


                  

Ieri il ministro il leader di Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha chiesto le dimissioni di Antonio Bassolino, Governatore della Campania, per l'evidente incapacità nell'affrontare la questione-rifiuti, divenuta ormai principale argomento della vita nazionale.

Che la richiesta di dimissioni sia lecita, è chiaro. Bassolino è stato Sindaco di Napoli, Governatore della Campania e Commissario per l'emergenza rifiuti. E non ha risolto la situazione. Ovviamente, addebitare tutte le colpe a lui, è sbagliato: al Governo, alla Regione, alle istituzioni locali e alla gestione commissariale ci sono state amministrazioni di tutti i "colori", e non hanno certo dimostrato di essere una valida alternativa.

Tuttavia, la domanda da porsi è una sola: le dimissioni servirebbero? Servirebbe aggiungere un ulteriore elemento di instabilità? Ci sono alternative? A me sembra di no. Quindi, l'unica vera soluzione è un forte programma decisionale imposto dall'altro. E con questo intendo dire che c'è bisogno di un forte intervento dall'alto (il Governo, e comunque in effetti Prodi ha annunciato che ci sarà, ovviamente bisognera verificare come), in modo da aiutare la gestione commmissariale: che, a mio parere, da quando non è stata più affidata ai politici, sta funzionando meglio. Perlomeno adesso l'obiettivo c'è: e cioè il completamento dell'inceneritore di Acerra, i cui lavori sono stati fermati dalla magistratura per un problema della società apppaltatrice e quindi entro fine mese l'appalto dovrebbe essere affidato un altra società. I tempi per il completamento? A quanto dicono, quasi un anno.

Il problema, adesso, è tirare avanti fino al completamento dell'inceneritore. Per questo serve un intervento dall'alto che garantisca la data precisa della fine dei lavori e che quindi, nel frattempo, dia precise indicazioni sul piano di discariche da tenere fino a quella data. Perchè, parliamo chiaramente, le discariche sono l'unica soluzione per tirare avanti: la raccolta differenziata può essere effettuata seriamente solo dopo il completamento del ciclo dei rifiuti.

Una richiesta a chi di dovere: "Facìt ambrèss". ("fate presto").
Sfoglia dicembre        febbraio
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca