.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Crisi psicologica?
post pubblicato in Diario, il 13 febbraio 2010


                                               

Ricordo ancora quando a fine 2008 il premier Berlusconi, a proposito della crisi economica che stava appena scoppiando, e che Tremonti vantava di aver previsto e capito fin dall'inizio, parlava di "crisi psicologica", che "l'ottimismo" poteva da solo sconfiggere. Poi magicamente si è passati alla fase del "siamo usciti dalla crisi": insomma, siamo usciti da qualcosa che non c'era, e ovviamente "meglio degli altri Paesi".

Poi ti arrivando questi bollettini "disfattisti" dell'Istat che ti dicono che nel 2009 il PIL italiano è sceso del 4.9%, record degli ultimo quarant'anni, e che nell'ultimo trimestre 2009 è calato dello 0.2% rispetto al trimestre precedente, unico paese Euro insieme a Spagna (-0.2%) e Grecia (-0.8%) ad essere ancora in recessione. Guarda un po', proprio i due Paesi che destano le maggiori preoccupazioni, con la Grecia sull'orlo della bancarotta e la Spagna che si salva solo grazie alla possibilità di aumentare il debito pubblico, che prima della crisi era sotto il 70% del PIL. Mentre in Italia si viaggia verso il 120% del PIL, tra i più alti al mondo (in Europa sta peggio di noi solo la Grecia ... ops, di nuovo).

No, non dobbiamo preoccuparci. Ottimismo!

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Perchè non eliminare le "monetine anti-economiche"?
post pubblicato in Diario, il 18 giugno 2008


                                  

Stavo guardando uno dei tanti quiz televisivi quando appare una domanda che mi ha incuriosito: "E' vero o no che la monetina da 1 cent costa allo Stato 2,5 cent"? Ebbene, incredibilmente la risposta è sì. Ho pensato ad un errore, ma navigando per la rete ho trovato numerose conferme. Anzi, ai 2,5 cent va aggiunta l'IVA al 20%, e quindi il costo finale per lo Stato di 1 cent è di 3 cent. Ed immagino che sia lo stesso anche per la monetina da 2 cent.

Ebbene, non sono un'economista, magari ci saranno delle giuste motivazioni per questo. Magari è il costo singolo, e non "all'ingrosso", di una monetina. Tuttavia, se stessero davvero così le cose, perchè non smettere di produrre monetine da 1 e 2 cent? Anche perchè, diciamoci la verità, quando paghiamo non pretendiamo mai i "centesimi di rame", al massimo i 5 cent. Sono monetine scomode e con valore bassissimo. E, a quanto pare, anche anti-economiche.

Che dite, è una proposta fattibile?

Sfoglia gennaio        marzo
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca