.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Presidè, cà nisciun è fesso!
post pubblicato in Diario, il 18 luglio 2008


                                           

Oggi il premier Berlusconi è venuto a Napoli per il suo secondo CdM-spot sull'emergenza rifiuti. In pompa magna, ha annunciato: "l'emergenza rifiuti è finita, abbiamo fatto in 55 giorni quello che non è stato fatto prima". Capisco che il Premier abbia continuamente bisogno di aumentare la fiducia degli Italiani nei suoi confronti. Tuttavia, una simile presa in giro dei cittadini campani non è accettabile.

Innanzitutto, l'emergenza rifiuti non è affatto conclusa. Lo aveva fatto notare già ieri la UE, con il Commissario per l'Ambiente Dimas: "Berlusconi può dire quello che vuole ma contano i fatti, contano i risultati concreti e non gli annunci". E vediamoli, 'sti fatti. Innanzitutto questa ANSA, delle ore 15.30 del 18 Luglio (oggi): "Cassonetti e cumuli di rifiuti in fiamme a Napoli e in alcuni centri dell'hinterland. In particolare i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare piccoli roghi appiccati nel centro del capoluogo partenopeo, a via Medina e via Foria, e nella periferia di Pianura e nel comune di Casalnuovo dove le fiamme per i cumuli di rifiuti bruciati erano più estese". Pensate, praticamente mentre Berlusconi annunciava la fine della crisi, bruciavano i rifiuti nel centro di Napoli. Passiamo poi a questo articolo di Repubblica-Napoli del 17 Luglio (ieri): (...) "Ma arrivano note stonate dai chilometrici cumuli che insistono ancora su parte del territorio. Basta affacciarsi sull´immediata periferia di Napoli: Capodichino invasa da sacchetti, materassi, scarti vari. Ponticelli è una distesa di immondizia. In provincia, schiere di rifiuti dal fetore insopportabile costeggiano San Giuseppe Vesuviano, Sant´Anastasia, Boscotrecase, Somma. Oltre 10mila tonnellate (dato più o meno confermato dallo staff di Bertolaso). Ma nessuno fa cenno alle altre 40mila «temporaneamente» parcheggiate nei siti di stoccaggio provvisori: non hanno status di discarica, sono a rischio per la salute pubblica, spesso immersi nel percolato. In questi siti invisibili, "tappeto" sotto il quale l´emergenza ha potuto contenere se stessa, sono ferme le giacenze di mesi, o di anni. E sono quelle che misurano ancora la distanza tra un progresso ottenuto e una sfida vinta". Concludiamo poi con le foto pubblicate sul sito dell'Unità (risalenti a ieri).

Già, appunto. Nessuno nega che ci sia stato un "progresso" nell'emergenza rifiuti, ma siamo ancora molto lontani dal poterla dichiarare chiusa, con 10mila tonnellate nelle periferie e nelle province e 40mila nei siti di stoccaggio provvisorio. Per non parlare poi delle tonnellate di rifiuti "parcheggiate" da mesi (se non anni) sotto i viadotti, probabilmente nemmeno previste nei piani della struttura di Bertolaso. E, soprattutto, senza nemmeno contare le migliaia di siti da bonificare. Inoltre, diciamolo chiaramente che l'attività del duo Bertolaso-Berlusconi ha ben poco a che fare con questo miglioramento. Questo miglioramento è dovuto, infatti, all'apertura delle due discariche di Savignano Irpino e Sant'Arcangelo, allestite da De Gennaro, all'invio di treni in Germania (niente di nuovo), all'invio di rifiuti nelle altre Regioni (anche qui niente di nuovo, ma all'epoca la Lega si stracciava le vesti contro i rifiuti dei "terroni"), all'ennesima riapertura "eccezionale" del sito di Giugliano (come a Gennaio). Insomma, Berlusconi-Bertolaso non hanno fatto niente di nuovo rispetto a De Gennaro, se si esclude i nuovi siti come Chiaiano, che però entreranno in funzione tra qualche mese e quindi non hanno niente a che vedere con il miglioramento attuale, e il quarto termovalorizzatore, attivo fra tre anni (se ci sarà, visti i problemi).

L'emergenza, putroppo, si potrà dichiarare chiusa solo a Gennaio, con l'avvio del termovalorizzatore di Acerra (anche qui niente di nuovo, anzi è stato posticipato di un mese). E se nel frattempo si potesse evitare demagogia e annunci, noi Campani ci sentiremmo meno presi in giro.

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Sfoglia giugno        agosto
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca