.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Auto fantasma
post pubblicato in Diario, il 18 ottobre 2009


                                              

Persone come concessionarie ambulanti. E' questo il quadro che emerge da una clamorosa indagine portata avanti dalla Polizia Municipale di Roma, che ha scoperto un giro di 160mila automobili fantasma, intestate a 840 proprietari fittizi, attraverso tonnellate di documenti falsi, per fornire a delinquenti d'ogni genere l'immunità al volante. Un danno non solo per la sicurezza generale, vista la difficoltà ulteriore nel rintracciare i malviventi, ma anche per l'Erario, con bolli, multe e assicurazioni certamente non pagate da intestatari che nemmeno esistono.

Il fenomeno è generalizzato, da Nord a Sud, tanto che il record del numero di auto per intestario spetta a Milano, con 1.641 automobili per un solo intestatario. Ebbene, la domanda sorge spontanea: se inasprire la normativa e i controlli sulle identità degli intestatari di automobili è chiedere troppo, perchè perlomeno non si mette un bel limite al numero di automobili che si possono intestare ad una sola persona?

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Al verde
post pubblicato in Diario, il 12 ottobre 2009


                                                 

In questi giorni ha avuto un certo risalto la notizia che Trenitalia ha deciso di puntare sul "risparmio ecologico" per incentivare all'utilizzo abituale del treno in luogo delle più inquinanti automobili. In pratica, è stato deciso che i biglietti porterranno in tempi brevi anche l'indicazione delle emissioni e dei consumi risparmiati grazie alla scelta del treno. Ma, soprattutto, ciò si tradurrà in premi e detrazioni per chi deciderà di accreditare questi "crediti verdi" su un'apposita tessera. Una sorta di "Mille Miglia Verdi", insomma.

Ora, premesso che, in ogni caso, si tratta di una gran bella iniziativa, non posso esimermi dal dire però che, vista le ben note condizioni delle tratte locali, incluse quelle dei pendolari, l'operazione può sembrare un mero "green washing" volto a coprire l'inazione sul fronte della riqualificazione della mobilità su treno locale. I crediti verdi risultano poco efficaci, se poi per ottenerli gli Italiani dovrebbero preferire alla comodità (e all'inquinamento, putroppo) delle automoboli dei treni vecchi, sporchi e lenti ...

www.discutendo.ilcannocchiale.it

Sfoglia settembre        novembre
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca