.
Annunci online

il blog di Francesco Zanfardino
Come ridurre la frammentazione
post pubblicato in Diario, il 5 dicembre 2007


                       

E' ormai da tantissimo tempo che si parla di legge elettorale, alla ricerca di sistemi che diano stabilità ai governi e riducano la frammentazione (cioè ridurre il numero dei partiti).

In particolare, adesso mi soffermo sul problema della frammentazione. Se infatti su qualcosa i sistemi elettorali di cui si parla sono d'accordo, è proprio nell'affrontare questo problema e nel tentare di risolverlo con uno sbarramento alto, tipo il 5%.
Ma quella dello sbarramento alto non è che una soluzione falsa: infatti, se i partiti piccoli vogliono comunque sopravvivere, basta che si mettano d'accordo mettendo su dei bei "cartelli elettorali" per superare lo sbarramento, per poi dividersi dopo le elezioni. E questo accadrebbe con qualsiasi sbarramento e sistema elettorale.

La riduzione del numero dei partiti, infatti, non può essere imposta per legge, ma può avvenire solo dalla volontà dei partiti stessi di rinunciare ai loro egoismi. Se dei partiti saranno costretti ad unificarsi solo per superare lo sbarramento, è inevitabile che si sciolgano dopo. Solo se invece ci sarà una precisa volontà di unificarsi, il loro progetto durerà.
Per questo sono da ben vedere progetti unificatori come quello del Partito Democratico (già avvenuto), della "Cosa Rossa" (in divenire) e del Popolo delle Libertà (anche se per il momento è solo un cambio di denominazione di Forza Italia), perchè nascono spontaneamente dalla volontà dei partiti.

Più che altro, bisogna intervenire sul finanziamento pubblico dei partiti (ridicolo che vengano finanziati partiti addirittura al di sotto dell'1%) e sulle regole di composizione dei gruppi parlamentari, aspetti che, tra quelli del "pacchetto Veltroni", sono certamente i più significativi.

P.S. Proprio di oggi la pubblicazione del simbolo della "Cosa Rossa", cioè della casa comune di Rifondazione, Comunisti Italiani, Verdi e Sinistra Democratica. Da notare la rinuncia alla falce e al martello.
Sfoglia novembre        gennaio
calendario
rubriche
links
tag cloud
ultimi commenti
cerca